top of page

La Mozzarella In Carrozza

Una storia ultracentenaria. Una ricetta semplice, “povera” e sempre attuale. La storia più accreditata fa risalire le sue origini al Medioevo, nelle zone interne della Campania.

Alcune regioni, come il Lazio, si sarebbero appropriate della paternità della stessa, anche se pare certo che sia nelle campagne campane la culla della mozzarella in carrozza.

L’idea di dare vita a questa ricetta, nacque dalla volontà di nobilitare un ingrediente eccellente come la mozzarella che, ai tempi, era esclusivamente di bufala. Nel Medioevo, per la lentezza dei trasporti, la mozzarella di bufala spesso arrivava dai caseifici inacidita ma comunque consumabile. La sua consistenza, però, sembrava essere perfetta per una cottura da ripieno.

Una ricetta di riciclo che è entrata di diritto nelle cucine degli chef più famosi d’Italia.

Un must della cucina italiana e oggi anche dello street food.


Buon appetito!


La Ceccia


Ingredienti per 2 persone


1 mozzarella di bufala da 250 g

4 fette di pancarrè

2 uova

Farina q.b.

Pangrattato q.b.

Sale q.b.

Olio di semi q.b.


1- Tagliare a fette la mozzarella di bufala



2- Asciugare per bene le fette con la carta da cucina



3- Farcire con la mozzarella e un pizzico di sale le fette di pancarrè e tagliarvi i bordi



4- Schiacciare delicatamente il “sandwich “ e passarlo nella farina insistendo sui bordi



5- Immergerlo nell’uovo e poi nel pangrattato, sempre facendo attenzione a rifinire i bordi ( questo permetterà alla mozzarella di non fuoriuscire durante la cottura)





6- Ripetere l’operazione un’altra volta quindi: farina, uovo e pangrattato





7- Lasciare riposare una ventina di minuti



8- Friggere in abbondante olio bollente








22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti