top of page

La Baciocca

Aggiornamento: 17 lug 2022

Ognuno di noi ha il proprio posto del cuore e il mio è un piccolo paesino di 50 anime in Val di Vara: Codivara

Un luogo dove il tempo pare essersi fermato, dove tutto scorre lento, nel cicalio dei caldi pomeriggi estivi all’ombra di un castagno nel bosco sopra casa.

Non c’è televisione, il cellulare è il richiamo della mamma che ti chiama per la merenda, pane e marmellata o pane e formaggio

E tu corri, con i pantaloncini corti, calzettoni e i “brocchini” ai piedi per non farti mordere dalle vipere.

Passando davanti alla finestra di una casa contadina, un profumo incredibile esce dal forno a legna: è il profumo della Baciocca.

Una ricetta molto antica, non scritta su carta, ma tramandata di generazione in generazione.

La storia della Baciocca è piuttosto controversa e varia di paese in paese. Sebbene conservi sostanzialmente invariati gli elementi principali, infatti, ciascuna località tende ad appropriarsene la paternità.

Nella Baciocca non c’è ingrediente che non abbia il suo perché, a partire dalle foglie di castagno considerate essenziali per la buona riuscita della torta, visto il profumo e l’aroma unico che esse rilasciano in cottura attraverso i tannini.

E allora fate un bel tuffo nel passato insieme a me! Preparate una bella Baciocca!


Buon lavoro!


La Ceccia


Ingredienti


20 foglie di castagno ( se non riuscite a procurarvele potete rivestire la Baciocca con uno strato di sfoglia-un rotolo- o di pasta matta)

800 g di patate

1 cipolla

200 g di lardo

1 spicchio d’aglio

2 cucchiai di farina

Prezzemolo e rosmarino q.b.

Sale q.b.


1- Tagliare le patate molto sottili e lasciarle per un’ora in uno scolapasta irrorate di sale ( devono dare l’acqua)





2- Tritare il lardo, la cipolla e l’aglio







3- A fuoco basso, in una padella, sciogliere il lardo e lasciare appassire leggermente la cipolla.





4- Trasferire le patate in una ciotola, aggiungere il prezzemolo e il rosmarino tritato e la farina



5- Versare sulle patate il trito di lardo, cipolle e aglio. Mescolare con cura usando le mani





6- Rivestire una teglia di foglie di castagno precedentemente lavate e asciugate .

In questa fase, potete srotolare sulla teglia un rotolo di sfoglia sottile o della pasta matta

7- Versare le patate sulle foglie e livellate il composto. La Baciocca non deve essere troppo spessa



8- Cuocere a 200 gradi in forno ventilato per 40 minuti


204 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page