top of page

Il Polpo Affogato Alla Luciana

Un piatto che arriva direttamente dal rione pittoresco di Santa Lucia, a Napoli.

Si narra che i pescatori di questo borgo, detti “luciani” (da loro trae origine il nome del piatto), di sera, una volta rientrati a casa dopo una giornata di lavoro, fossero soliti cucinare i polipi appena pescati nell’acqua di mare. La tecnica di pesca da loro utilizzata era detta “dell’anfora”: di sera ponevano sott’acqua piccoli vasi di terracotta e sassi bianchi, che di mattina trovavano pieni di polpi pronti per essere cucinati. I pescatori luciani erano conosciuti anche per la loro abilità nel cucinare il pescato in modo semplice ma estremamente gustoso. Da questa ricetta proviene il detto napoletano “il polpo si cuoce nella sua acqua”, che si usa quando una persona cocciuta sta palesemente sbagliando ma ignora i consigli. Un modo per dire “dai tempo al tempo”

Per preparare il polpo affogato non si lessa il polpo in abbondante acqua, ma durante la cottura in pentola il polpo rilascia, appunto, la “sua” acqua che gli permette di cuocersi.

Il polpo o i polipetti affogati, sono un piatto di mare dal sapore inconfondibile. Serviteli con dei bei crostoni di pane casereccio oppure con il loro abbondante sugo, condite degli ottimi spaghetti.


Buon appetito!


La Ceccia


Ingredienti per 4 persone


1 kg circa di polpo o polipetti

2/3 spicchi d’aglio

1 bicchiere di vino bianco

Prezzemolo q.b.

Sale q.b.

Peperoncino q.b.

Olio E.V.O. q.b.

700 g di passata di pomodoro di ottima qualità


1- Tritare grossolanamente aglio e prezzemolo e metterlo a soffriggere con olio e peperoncino in una pentola dai bordi alti




2. Aggiungere i polipetti già puliti in pentola e lasciarli cuocere a fuoco vivo finché non avranno rilasciato tutta la loro acqua ( non aggiungere sale!)




3. Abbassare il fuoco e lasciare che l’acqua lentamente consumi


4. Sfumare con il vino bianco e lasciare evaporare l’alcol


5. Aggiungere la passata di pomodoro e un poco di sale grosso




6. Chiudere con il coperchio e lasciare cuocere i polipetti per mezz’ora, quaranta minuti ( i tempi varieranno se si tratterà di un polpo intero o polipetti più piccoli. Fare la prova con una forchetta)

7. Servire caldissimo con una spolverata di prezzemolo fresco e profumato


64 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti