top of page

Il Branzino Al Sale

La cottura del pesce in crosta di sale è antichissima.

Nel 230 d.c. Apicio ne parla nel suo “De Re Coquinaria” e tuttora è ritenuta una delle migliori preparazioni per la cottura del pesce.

La preparazione è davvero molto semplice e veloce. Il risultato è scenografico, ottimo e light perché consente una cottura assolutamente priva di grassi.

Se volete, potete aggiungere al sale grosso un trito di erbe aromatiche, oppure inserirne un mazzetto nella pancia del pesce.

Io preferisco prepararlo senza aggiungere nulla per gustare appieno il sapore del mare.

L’unica accortezza: quando vi fate pulire il branzino ( o l’orata) dal pescivendolo, chiarite subito in che modo volete cuocerlo affinchè non lo privi delle squame.

Conditelo con un filo d’olio E.V.O. e qualche goccia di limone, oppure anche così, senza nulla, accompagnato da una bella insalatina fresca.

Buon appetito!


La Ceccia


Ingredienti per 3 persone

1 branzino da 1Kg circa

1kg di sale grosso


1-Pulire il branzino e privarlo delle interiora.

2. In una teglia sufficientemente grande da contenere il pesce, preparare un letto di sale grosso


3. Adagiarvi il pesce bagnato, in modo che il sale attacchi bene e indurisca nella cottura.


4. Ricoprire interamente il branzino con il resto del sale e spruzzavi sopra qualche goccia d’acqua



5. Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi per 35 minuti


6. Prima di servire eliminare la crosta di sale, estrarre i filetti di pesce e condirlo a piacere




23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti