top of page

La Frittata Di Cipolle Di Tropea

L’origine della cipolla di Tropea è strettamente collegata al ritrovamento di fossili nella zona dell’Asia centro-occidentale risalenti al 3000 a.c. Era conosciuta dagli egizi e successivamente i fenici, gli assiri e i babilonesi la introdussero nelle popolazioni del mediterraneo.

In Calabria, nel medioevo e nel rinascimento era considerata il principale prodotto dell’alimentazione e dell’economia locale ma sarà durante il periodo borbonico che si diffonderà nei mercati dei paesi del nord Europa. Dal 1950 verrà esportata anche oltreoceano.

La cipolla rossa di Tropea è oggi tra le più richieste e apprezzate, sia per il suo sapore che per la digeribilità

La frittata di cipolle è un piatto semplice e povero, rustico e gustoso; naturalmente la cipolla di Tropea regala dolcezza e digeribilità e conferirà sapore senza essere troppo pungente.

Servita calda o fredda, è un ottimo piatto unico, ma tagliata a dadini diventa uno sfizioso antipasto e uno stuzzichino per aperitivi.

Se amate le cipolle, credetemi, vi innamorerete di questa frittata che come da tradizione verrà “girata” in padella.


Buon appetito!


La Ceccia


Ingredienti per 4 persone

500 g di cipolle di Tropea

4 uova

50 g di parmigiano grattugiato

Olio E.V.O. q.b.

Sale e pepe q.b.


1- Tagliare le cipolle a dischi sottili


2. In una padella, adagiare le cipolle con un filo d’olio, sale e una spolverata di pepe




3. Cuocere dolcemente e pazientemente le cipolle a fuoco minimo. Non dovranno mai bruciacchiare. Diventeranno trasparenti e morbide fini quasi a disfarsi



4. Togliere le cipolle dal fuoco

5. In una ciotola, sbattere le uova insieme al parmigiano e un pizzico di sale



6. Unire le cipolle alle uova sbattute


7. Ungere una padella antiaderente di media grandezza ( la frittata non dovrà essere troppo sottile) e versare il composto livellandolo



8. Coprire con un coperchio e sempre a fuoco minimo lasciare cuocere pazientemente. Sarà la frittata a dirvi quando sarà il momento di girarla non appena avvertirete Il suo profumo



9. Girare la frittata aiutandovi con un piatto. Se avrete problemi a staccarla dalla padella lasciatela coperta, fuori dal fuoco per qualche minuto.

10. Cuocere la frittata dall’altro lato per un paio di minuti alzando la fiamma e servire calda o fredda







37 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page