top of page

L’Erbazzone Emiliano (Scarpazzòun)

È una torta di verdura tipica della zona in provincia di Reggio Emilia.

Antichissima, probabilmente medievale, di origine contadina. È semplice, preparata con le verdure dell’orto.

Un tempo per fare l’erbazzone si usava lo “scarto”della bietola, la parte bianca.

Il ripieno fatto di verdura, parmigiano e pancetta, è racchiuso da una ricca pasta friabile e gustosa di solito preparata con lo strutto.

Io ho utilizzato l’olio E.V.O.

Un’ottimo aperitivo o antipasto ma può diventare un piatto unico, un pranzo veloce da portarsi al lavoro.

Insomma, innumerevoli sono le scuse per cucinare questa torta salata così golosa! Davvero un’esplosione di profumi e sapori.


Buon appetito!


La Ceccia


Ingredienti per una teglia di 30 cm di diametro


Per la pasta...

300 g di farina 00

70 g di olio E.V.O.

120 g di acqua

1 cucchiaino di sale


Per il ripieno...

500 g di bietole fresche

100 g di pancetta affumicata a dadini

50 g di parmigiano grattugiato

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

sale e pepe q.b.


1- In una planetaria impastare la farina con l’olio, l’acqua e il sale fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico



2. In una pentola dai bordi alti cuocere a vapore le bietole con un bicchiere di acqua e un pizzico di sale grosso



3. In una padella rosolare lentamente la pancetta affinché rilasci tutto il suo grasso



4. Tritare la cipolla e l’aglio e lasciare stufare lentamente insieme alla pancetta


5. Strizzare, tritare le bietole e aggiungerle in padella alla cipolla, aglio e pancetta; lasciare insaporire almeno una decina di minuti


6. Aggiustare di sale e pepe e lasciare raffreddare




7.Tirare il primo strato di sfoglia e rivestire una teglia (unta) rotonda dai bordi bassi



8.Aggiungere alle bietole raffreddare il parmigiano grattugiato


9. Versare e livellare il ripieno sullo strato di pasta


10. Tirare il secondo strato di pasta e coprire le bietole

11- Con una forchetta rifinire i bordi e bucherellare la superficie della torta salata






12.Cuocere a 220 gradi per 20 minuti



51 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti